Le città di Olivetti

Le città di Olivetti” è un’opera basata su un particolare itinerario che segue le orme lasciate dall’operato di Adriano Olivetti “urbanista”.

Sono raccolte le esperienze della gente comune che ha vissuto nei borghi da lui voluti: il quartiere Bellavista ad Ivrea (Torino), il borgo La Martella (Matera) ed il quartiere residenziale Olivetti a Pozzuoli (Napoli).

Si articola su due piani: quello della memoria, attraverso la voce diretta dei testimoni di quell’esperienza, di quei giorni lontani e quello del presente, attraverso le immagini di quei segni che il tempo ha lasciato sugli edifici, sulle strade e sui volti dei narratori. 

Un racconto di quei giorni e delle esperienze che, anche nelle loro vite, hanno lasciato un segno indelebile. 

Oggi i dipendenti di un’azienda sono spesso considerati solo dei costi, c’è stato un tempo però, pochi decenni fa, in cui è esistito un validissimo progetto industriale che non solo ha portato profitti all’azienda ma ha fatto si che, chi avesse contribuito a produrre quei profitti, beneficiasse di una parte di essi.

 

Un piano industriale che concepiva l’azienda come un soggetto con una precisa funzione e con una responsabilità sociale.

 

Le città di Olivetti   www.lecittadiolivetti.it